I problemi della postura nelle paralisi cerebrali complesse del bambino e dell'adulto

Inizio: 01-01-2021 - Fine: 31-12-2021

Chiusura iscrizioni: 31-12-2021


Formazione a distanza - Crediti ECM: 50.0


Ore previste: 50.00 – Posti disponibili: 430 – Stato corso:


Discipline e professioni:

Medico chirurgo:
Endocrinologia
Medicina fisica e riabilitazione
Medicina interna
Neurologia
Neuropsichiatria infantile
Pediatria
Ginecologia e ostetricia
Ortopedia e traumatologia
Urologia
Neurofisiopatologia
Igiene degli alimenti e della nutrizione
Medicina generale (medici di famiglia)
Pediatria (pediatri di libera scelta)
Psicoterapia

Psicologo:
Psicoterapia
Psicologia

Biologo:
Biologo

Assistente sanitario:
Assistente sanitario

Dietista:
Dietista

Fisioterapista:
Fisioterapista

Infermiere:
Infermiere

Ostetrica/o:
Ostetrica/o

Podologo:
Podologo

Tecnico di neurofisiopatologia:
Tecnico di neurofisiopatologia

Tecnico ortopedico:
Tecnico ortopedico

Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva:
Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva

Terapista occupazionale:
Terapista occupazionale

Leggi tutto
Leggi meno

Descrizione

Dopo aver affrontato dal punto di vista biomeccanico e cinesiologico il concetto di postura e descritto i meccanismi implicati nel suo mantenimento, verranno esposte le possibilità di correggerne terapeuticamente i difetti più comuni (posture instabili, asimmetriche, ecc.), in particolare per quanto riguarda la posizione seduta. In dettaglio verrà analizzato il problema del controllo posturale nelle patologie neurologiche severe: paralisi cerebrale infantile, traumi cranio encefalici, lesioni midollari alte. Per l’età evolutiva verrà descritta la logica della ricapitolazione ontogenetica della filogenesi e analizzato il comportamento posturale delle principali forme cliniche di tetraparesi spastica, seguendone la storia naturale. Analizzando successivamente l’evoluzione della reazione di sostegno verranno affrontati i problemi del tono posturale, della fissazione prossimale, delle deformità secondarie prodotte dall’interferenza flesso-adduttoria e dagli spasmi di torsione (lussazione dell’anca e scoliosi primaria e secondaria, ecc.). Considerazioni mirate verranno riservate alle alterazioni posturali presenti nelle diverse forme di cerebropatia acquisita e nelle paralisi di origine spinale ed ai provvedimenti terapeutici necessari per contenerle e compensarle. Da ultimo vengono illustrati i principali presidi ortopedici impiegati per il controllo della postura con particolare attenzione per le carrozzine ortopediche. Per ciascun ausilio verranno illustrati i relativi percorsi di addestramento.

Scheda del corso

Eventi di formazione a distanza: n. 5279 – 311364

Crediti ECM: n. 50

Durata dell’attività formativa stimata: n. 50

 

OBIETTIVO FORMATIVO

Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura

 

MODULI DIDATTICI

Modulo 1 IN TEMA DI POSTURA E DI CONTROLLO POSTURALE

Lezione A | Evoluzione del concetto di postura | A. Ferrari

Lezione B | Biomeccanica della postura seduta | E. Occhi

Lezione C | Patologia della postura nelle cerebropatie infantili | A. Ferrari

Lezione D | Patologia della postura nelle cerebropatie dell'adulto | E. Occhi

Modulo 2 LE ALTERAZIONI DEL CONTROLLO POSTURALE NELLE CEREBROPATIE INFANTILI

Lezione A | Tetraparesi spastiche: aspetti clinici | A. Ferrari

Lezione B | Tetraparesi spastiche: quadri clinici e storia naturale | A. R. Maoret

Lezione C | Principi di trattamento rieducativo | A. R. Maoret

Lezione D Ausili posturali nelle tetraparesi spastiche | S. Casotto

Modulo 3 LE PATOLOGIE ASSOCIATE ALLE ALTERAZIONI DEL CONTROLLO POSTURALE

Lezione A | Patologie associate alle tetraparesi spastiche: la lussazione dell'anca | A. Ferrari

Lezione B | Patologie associate alle tetraparesi spastiche: la scoliosi neurogena | A. Ferrari

Lezione C | Principi di trattamento rieducativo delle patologie associate alle tetraparesi spastiche | A. R. Maoret

Lezione D | Assistenza ortesica ed impiego di ausili | S. Casotto

Modulo 4 LE ALTERAZIONI POSTURALI NELLE CEREBROPATIE DELL'ADULTO E NELLE LESIONI MIDOLLARI

Lezione A | Tetraparesi da cerebropatie acquisite | E. Occhi

Lezione B | Tetraparesi da lesioni spinali alte | E. Occhi

Lezione C | Principi di trattamento nelle lesioni midollari | G. Spagnolin

Lezione D | Le complicanze delle tetraparesi dell'adulto| E. Occhi

Lezione E | La postura in carrozzina nell’adulto: principi generali | G. Spagnolin

Lezione F | La postura in carrozzina nell’adulto: aspetti specifici | G. Spagnolin

Lezione G | Ortesi ed ausili per l'assistenza alle cerebropatie dell'adulto | S. Casotto

Scheda Faculty

Stefano Casotto | Tecnico ortopedico | Ortopedia Antoniana (PD)

Adriano Ferrari | Medico fisiatra | Professore di Medicina Fisica e Riabilitativa presso Università di Modena e Reggio Emilia (RE)

Anna Rosa Maoret | Fisioterapista | Già UDGEE, ASMN (RE)

Eugenio Occhi | Medico fisiatra | Già direttore Unità Spinale di Sondalo dell’Azienda Ospedaliera della Valtellina (SO)

Gianantonio Spagnolin | Fisioterapista | Unità Spinale di Sondalo dell’Azienda Ospedaliera della Valtellina (SO)

Programma scientifico