Nutrizione e malattie neuromuscolari

Inizio: 21-02-2022 - Fine: 31-12-2022

Chiusura iscrizioni: 25-12-2022


Formazione a distanza - Crediti ECM: 30.0


Ore previste: 30.00 – Posti disponibili: 401 – Stato corso:


Discipline e professioni:

Medico chirurgo:
Geriatria
Malattie metaboliche e diabetologia
Neurologia
Neuropsichiatria infantile
Pediatria
Igiene degli alimenti e della nutrizione
Medicina generale (medici di famiglia)
Pediatria (pediatri di libera scelta)
Scienza dell'alimentazione e dietetica

Biologo:
Biologo

Dietista:
Dietista

Logopedista:
Logopedista

~ Altro:
Altre professioni non sanitarie

Leggi tutto
Leggi meno
L'accesso al corso è consentito anche alle professioni non medico-sanitarie

Descrizione

Le malattie neuromuscolari includono un ampio spettro di condizioni che colpiscono il sistema muscolare o il sistema nervoso periferico. Sono patologie altamente invalidanti, con un grave impatto sociale, caratterizzate spesso da lunghi e articolati percorsi di cura e assistenza che richiedono un approccio multidisciplinare. La nutrizione è un aspetto critico della gestione a lungo termine di un paziente con malattia neuromuscolare.  La valutazione nutrizionale con monitoraggio di routine dalla diagnosi è essenziale.  Con un accurato follow-up nutrizionale, i rischi nutrizionali e i problemi gastrointestinali possono essere adeguatamente identificati e affrontati il prima possibile.  In questo modo si riducono al minimo le complicanze della denutrizione o dell'ipernutrizione, migliorando così il quadro generale.  L'attenzione alla valutazione nutrizionale, al fabbisogno nutrizionale, alla tolleranza gastrointestinale e agli effetti collaterali farmacologici fanno tutti parte di un'assistenza nutrizionale ottimale e possono portare a un miglioramento clinico e ad una migliore qualità della vita.  Con un adeguato intervento nutrizionale che includa integratori di macronutrienti e micronutrienti, la progressione naturale della malattia può essere rallentata e la qualità della vita può essere migliorata. L’obiettivo principale del corso è quello di puntare l’attenzione sull’importanza di una valutazione nutrizionale precoce e l’attivazione di un adeguato counseling nutrizionale per i pazienti affetti da malattie neuromuscolari. apparentemente banale ma meritevole invece di opportuna attenzione.

Scheda del corso

Evento di formazione a distanza n. 5279-343438

Crediti ECM n. 30

Durata dell’attività formativa stimata 30 ore 

 

Obiettivo formativo del corso

Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura

 

Moduli Didattici

Modulo 1 | OVERVIEW SULLE MALATTIE NEUROMUSCOLARI

Lezione A | Sclerosi Laterale Amiotrofica | C. Lunetta

Lezione B | Altre Malattie neuromuscolari | V. Sansone

Lezione C | La capacità individuale di compiere esercizio nella SLA: questione di cuore, polmone e muscolo: aspetti fisiologici e fisiopatologici | F. Lanfranconi

Lezione D | Aspetti cognitivi e comportamentali nelle patologie neuromuscolari| L. C. Greco

Modulo 2 | ASPETTI NUTRIZIONALI NELLE MALATTIE NEUROMUSCOLARI

Lezione A | Aspetti nutrizionali nel paziente affetto da malattia neuromuscolare | J. Lops

Lezione B | Valutazione dello stato nutrizionale e obiettivi dell'intervento nutrizionale nelle malattie neuromuscolari) | V. Campanella

Lezione C | Valutazione degli aspetti psicologici all'interno del percorso nutrizionale | L. C. Greco

Lezione D | Il team nutrizionale nell’ambito della presa in carico multidisciplinare dei pazienti neuromuscolari | C. Cattaneo

Modulo 3 | INTERVENTO NUTRIZIONALE

Lezione A | L’intervento nutrizionale, parte 1: counselling nutrizionale, introduzione di supporto nutrizionale orale | V. Campanella

Lezione B | L’intervento nutrizionale, parte 2: introduzione di supporto artificiale, monitoraggio nutrizionale | J. Lops

Lezione C | L'impatto dell'intervento nutrizionale sulla qualità di vita del paziente| L. C. Greco

Modulo 4 | STRUMENTI TECNOLOGICI A SUPPORTO DELL’ INTERVENTO NUTRIZIONALE

Lezione A | Utilizzo di strumenti per stimare fabbisogni e composizione corporea (Calorimetria indiretta, Bioimpedenziometria, Bod Pod, Arm band) | J. Lops

Lezione B | Potenzialità delle tecnologie digitali a supporto della nutrizione | V. Colombo

Lezione C | Ruolo della tecnologia a supporto delle decisioni del team nutrizionale | D. Spoladore

Scheda Faculty

Christian Lunetta (RS e R) | Neurologo | Centro Clinico NEMO e NEMO LAB, Milano

Vania Campanella (R) | Dietista | Centro Clinico NEMO, Milano

Camilla Cataneo (R) | Logopedista | Centro Clinico NEMO, Milano

Vera Colombo (R) | Ingegnere biomedico | Dipartimento STIIMA del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Lucia Catherina Greco (R) | Psicologa | Centro Clinico NEMO e NEMO LAB, Milano

Francesca Lanfranconi (R) | Medico dello sport e ricercatore in fisiologia dell'uomo, Fond. MB per la mamma e il suo bambino, Centro "M. L. Verga", Monza

Jessica Lops (R) | Dietista | Centro Clinico NEMO, Milano

Valeria Sansone (R) | Neurologa | Centro Clinico NEMO, Milano, Università degli Studi di Milano

Daniele Spoladore (R) | Ingegnere biomedico | Dipartimento STIIMA del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Programma scientifico